Paganica 5 - Atto secondo
Alessandro Giani
Alessandro Giani
Alcune riflessioni libere dopo il secondo intervento in Abruzzo

L'evento mediatico che si è creato attorno al dramma dell'emergenza terremoto in Abruzzo ha sicuramente contribuito a vigilare sulla buona riuscita delle operazioni di soccorso ed assistenza alla popolazione, mantenendo alto il livello di attenzione sulle operazioni, tuttora copiose. Il contributo portato dai volontari impegnati in questa seconda tornata è stato piccolo, se paragonato all'immensa organizzazione, ma significativo. Non certo con spirito autocelebrativo si tirano le somme di questa missione; semmai, un'attenzione in più, la si ripone in ciò che un'esperienza come questa ha insegnato, facendo comprendere che i veri ospiti del campo di "Paganica 5 - San Giustino" siamo stati noi volontari.
Al di là del nostro impegno, profuso in diverse funzioni della struttura, dalla mensa alla logistica fino al magazzino, ciò che rimane è un grande senso di nostalgia, poichè al giorno della partenza, mentre si osservava dall'autostrada che porta verso Teramo, l'altopiano colpito dal terremoto, sempre di più ci si dispiaceva di dover interrompere temporaneamente quell'intenso spirito di squadra applicato, che, mosso dal filo conduttore del problem solving, ha regalato una magnifica esperienza ai volontari presenti.
Con simpatia ed affetto voglio ringraziare tutte le Associazioni che hanno collaborato durante questa settimana, permettendoci un ulteriore arricchimento attraverso la loro professionalità. Un particolare ringraziamento lo faccio poi ai colleghi volontari di Treviglio, senza la cui professionalità nulla sarebbe stato possibile.
La speranza più grande con cui siamo tornati è quella di aver potuto lasciare nuovamente un pezzo del nostro cuore nella ferita terra abruzzese. Un piccolo pezzo, che unito a quello dei colleghi volontari, ci auguriamo possa riportare L'Aquila a volare alto.

Alessandro Giani
Resp. Missione Paganica 5 (18-25/07/09)

Torna alle Categorie   Torna alle News
News successiva
News precedente


  Inviato da Alessandro Giani   domenica 26 luglio 2009 - 22:59:55
stampa friendly crea pdf di questa news

Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio e Gera d'Adda
Via Abate Crippa, 34/C - 24047 Treviglio (BG)
Tel. : +39 (0363) 419272 - Fax : +39 (0363) 419272 - E-mail :info@protezioneciviletreviglio.it
This site is powered by e107, which is released under the terms of the GNU GPL License.
Render time:0.0372sec0.0104di queries.queries DB22. Memoria in uso:908,624b