E' Volontario colui che consapevolmente e non per giustificare la propria coscienza, decide di fare dono della sua disponibilità, anche a costo di sacrifici personali, a quanti nella comunità vengono a trovarsi nelle condizioni più svantaggiate.
Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio e Gera d'Adda - ONLUS

Via Abate Crippa, 34/C - 24047 Treviglio (BG)
Tel. : +39 (0363) 419272
Fax : +39 (0363) 419272
E-mail : info@protezioneciviletreviglio.it


Reg. Albo Comunale di Treviglio nr. 49
Reg. Albo Regionale Volontariato fg. 316 nr.progr. 1257 sez. D. Protezione Civile
Iscrizione al Dipartimento della Protezione Civile nr. 80867.DI.5.2
Protezione Civile NazionaleProtezione Civile Regione LombardiaProtezione Civile Provincia di BergamoProtezione Civile COM Bassa BergamascaVolontari della Protezione Civile di TreviglioComune di Treviglio

Coronavirus - Servizi di assistenza agli anziani e diversamente abili di Treviglio


   
  Inviato da admin   domenica 22 marzo 2020 - 20:38:01
stampa friendly crea pdf di questa news


Coronavirus - Comportamenti da seguire





  Inviato da admin   sabato 22 febbraio 2020 - 22:48:26
stampa friendly crea pdf di questa news

Il nostro progetto “Rogge e canali irrigui trevigliesi 2016-2017” premiato dalla Provincia
AGGIORNAMENTO - Giovedì 11 gennaio 2018, presso la sede della Provincia di Bergamo nella sala Viterbi, alla presenza del nostro Sindaco Juri Imeri, il Presidente della Provincia Matteo Rossi ha conferito la Benemerenza "Renato Stilliti" alla nostra Associazione e agli Istituti "G.Cantoni" e "Archimede" per il nostro project-work.

attestato premiazione gruppo

pw_rogge_1617
Il Sindaco di Treviglio Juri Imeri ci ha comunicato che il Presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi ha accolto favorevolmente la sua proposta per la candidatura alla Benemerenza Provinciale dedicata alla memoria di “Renato Stilliti” alla nostra Associazione e agli Istituti “G.Cantoni” e “Archimede” di Treviglio per il Project Work "Rogge e canali irrigui trevigliesi 2016-2017", promosso dalla nostra Associazione e svolto durante lo scorso anno scolastico nell’ambito dei progetti di alternanza scuola/lavoro.
Il progetto avevo lo scopo di conoscere lo stato ambientale delle rogge trevigliesi e avvicinare gli studenti al volontariato di Protezione Civile. La consegna della benemerenza avverrà il giorno 11 gennaio 2018 alle ore 20,30 nella sala “Viterbi” presso la sede della Provincia di Bergamo.
Il nostro ringraziamento al Sindaco Juri Imeri per la proposta alla benemerenza, al Comune di Treviglio e al consigliere delegato alla Protezione Civile Marco Ghiggini per aver patrocinato il progetto.

Nonostante la chiusura estiva degli Istituti, il progetto non si è mai fermato e durante l’estate alcuni volontari della nostra Associazione, guidati dalla Dott.ssa Sara Rozzoni, hanno proseguito i rilevamenti idrometrici nei canali. Dal mese di novembre è invece ripartita la collaborazione con nuove classi dell’Istituto “G.Cantoni” per ricercare organismi viventi nell’acqua, le specie della flora e della fauna del territorio circostante e con l’Istituto “Archimede” per analizzare la qualità dell’acqua. La ricerca durerà per tutto l’anno scolastico.

Video della Presentazione del 9 maggio 2017 presso il TNT

La Mappa dei punti oggetto della ricerca


  Inviato da admin   domenica 19 novembre 2017 - 22:04:03
stampa friendly crea pdf di questa news

Progetto rogge trevigliesi , la prevenzione alla base della protezione.
Carta punti di rilevamento

Rilevamenti
Rogge e siccità, gestione dell’ambiente e del territorio

Anche d'estate non si è fermata l'attività dell'Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio impegnata a sviluppare i progetti programmati e iniziati quest'anno, oltre che a completare in modo ottimale gli interventi effettuati, tra cui il progetto rogge e canali irrigui trevigliesi “ un patrimonio della comunità di Treviglio”.
Nel periodo luglio/agosto, sotto la sapiente regia della D.ssa Sara Rozzoni, volontaria delegata al progetto, si è proceduto alla verifica delle altezze idrometriche nelle rogge che sono state oggetto di studio con la collaborazione degli studenti ed insegnanti degli Istituti Superiori Archimede e Cantoni, che avevano approfondito gli aspetti relativi a flora, fauna e composizione analitica dell'acqua.
I dati raccolti sono serviti a monitorare l'acqua ad uso irriguo che scorre a Treviglio considerati i segnali di allarme, che hanno caratterizzato questa estate tanto secca e avara di acqua.

Precipitazioni anni 2016 e 2017

Contrariamente ad ogni più pessimistica previsione, a causa dei molti fiumi in secca, che in più parti della Lombardia e dell’Italia intera hanno creato molti danni all’agricoltura, la portata d’acqua, derivante dal fiume Brembo, è sempre stata per le nostre rogge nella norma, sino quasi alla fine del mese di Agosto. Dati confermati anche dal camparo-maggiore Pierangelo Moriggi , che ringraziamo per la sua preziosa ed efficiente collaborazione. Questo ha permesso alle rogge di mantenere la loro capacità di portata d’acqua per scopi irrigui e all’agricoltura locale di non subire danni rilevanti come in altre parti del territorio anche a noi limitrofo. Il progetto di ricerca prevedeva punti precisi di intervento e di monitoraggio, di cui alcuni già individuati nelle precedenti ricerche e oggetto di costante riferimento e attenzione.
Si è iniziato ovviamente dalle Bocche del Brembo, origine storica delle acque irrigue trevigliesi, che hanno sempre un fascino particolare, anche da un punto di vista paesaggistico. La parte di acqua del fiume destinata a Treviglio scorre lenta e placida per più di duecento metri, per poi cambiare di velocità da dove piccoli manufatti di cemento separano e deviano l'acqua. Su due piccoli ponti sono installate le paratie che vengono utilizzate per favorire il flusso verso valle. Proprio qui hanno origine la Vignola e la Moschetta, due delle più importanti rogge trevigliesi: la prima più profonda e meno larga della seconda con velocità un po’ diverse. Si è poi proceduto alle misurazioni e valutazioni ( vedi scheda) delle numerose quotazioni e stime di portata, seguendo i percorsi e le ramificazioni delle rogge.
Lo screening, effettuato in questi due mesi estivi, ci ha fornito dati per accertare la salute delle rogge, che si ricollega all’importante e interessante ricerca, effettuata nello scorso anno scolastico con gli istituti trevigliesi.

Questi interventi rappresentano una delle finalità dell’associazione: la prevenzione. Sulla base dei dati acquisiti e incrociando le varie valutazioni, potremo individuare le criticità riscontrate in alcuni tratti, come la presenza della melma, che spesso influisce sulla velocità dell’acqua in roggia e provvedere in modo adeguato.
“E' un intervento che, ancora una volta, ha avvicinato i ragazzi al territorio – ha sottolineato il responsabile del progetto Gianni Perego, presidente dell'Associazione – e che ci consente di pianificare interventi utili all’ambiente con la collaborazione dell'Amministrazione Comunale e della cittadinanza attiva fin dai banchi scolastici per proseguire nei nostri interventi di prevenzione.”


Tabella
  Inviato da admin   domenica 10 settembre 2017 - 20:46:27
stampa friendly crea pdf di questa news

Presentazione del Project Work "ROGGE E CANALI IRRIGUI TREVIGLIESI 2016-2017"




Martedì 9 Maggio 2017 – ore 9:oo/12:oo

TEATRO NUOVO TREVIGLIO

Piazza Garibaldi – TREVIGLIO




Al termine della presentazione
verrà distribuita a tutti i presenti una copia dell'opuscolo

"IL TESORO DELLE ACQUE" di Luigi Minuti





Video della Presentazione del 9 maggio 2017 presso il TNT

La Mappa dei punti oggetto della ricerca




  Inviato da admin   lunedì 27 marzo 2017 - 22:59:23
stampa friendly crea pdf di questa news

Concluso il corso per gli studenti dell'Archimede di Treviglio "La conoscenza del rischio nell’ambiente dl lavoro in presenza di sostanze chimiche"
Studenti Archimede
"Studenti Archimede Treviglio"

D.ssa Patrizia Savarese
"Lezione D.ssa Patrizia Savarese
dirigente Area V della Prefettura di Bergamo"

Anche quest’anno l’Associazione Volontari di Protezione Civile di Treviglio ha colto nel segno attuando un progetto pensato, progettato e realizzato con l’unico obiettivo sempre caro ai volontari: la salvaguardia dell’individuo e dell’ambiente con sguardo rivolto alle nuove generazioni.

Il presidente Gianni Perego ha pensato di coinvolgere le scuole secondarie di secondo grado per diffondere le buone pratiche di Protezione Civile e i concetti di autoprotezione nel rischio chimico secondo la direttiva 2012/18/UE, relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose, altrimenti conosciuto come il RISCHIO INCIDENTE RILEVANTE (RIR) per completare le altre iniziative portate avanti negli anni attraverso studi del territorio, convegni, corsi, pubblicazioni.

È nato il progetto predisposto, programmato e organizzato nell’ambito della “ALTERNANZA SCUOLA LAVORO” per l’anno scolastico 2016/2017, rivolto agli alunni (circa 70) delle classi 3°- 4° - 5°, iscritti al settore tecnico di Chimica Materiali e Biotecnologie dell’I.I.S. ARCHIMEDE di Treviglio ed inserito nei programmi formativi dell’Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio.

Il programma proposto è stato pensato in funzione degli studi e al mondo del lavoro in cui i periti in Chimica dei Materiali, saranno coinvolti con competenze specifiche nel campo delle analisi chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, al controllo e monitoraggio dell’ambiente, oltre ad esprimere le proprie conoscenze,
nell’ambito delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale e di intervenire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell’organizzazione produttiva delle imprese.

Preziosa è stata la collaborazione della D.ssa Patrizia Savarese – dirigente Area V della Prefettura di Bergamo, che ha tenuto una lezione a tema “ l’Istituzione prefettizia nel contesto del RIR”, oltre all’intervento dell’Ing. Francesca Rota dell’ARPA di Bergamo con una conferenza sulle procedure di controllo e analisi che l’Ente svolge nel campo e sul campo a diretto contatto con le aziende.

A seguire, in un contesto che abbiamo ritenuto evolutivo nel sistema di informazione e formazione per gli studenti:

- la presentazione e descrizione delle aziende presenti nel territorio a rischio incidente rilevante, “come ci si comporta in caso di incidente” (relatore Gianni Perego – presidente Ass. Volontari della Protezione Civile di Treviglio);

- uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI) sia nell’ambito lavorativo e in caso di emergenza, con prove di vestizione ed uso di autorespiratori, maschere antigas, e quanto altro ritenuto necessario in caso di pericolo (relatori Marco Villa e Angelo Ferri istruttori e formatori - Ass. Volontari della Protezione Civile di Treviglio);

- primo soccorso, “cosa fare e cosa non fare”, una particolare ed importantissima distinzione molto utile nelle prime fasi di incidenti in presenza di feriti ( relatore Dott. Federico Merisi – Vice presidente Ass. Volontari della Protezione Civile di Treviglio).


A conclusione la visita alla CORDEN-PHARMA di Treviglio, un’azienda RIR presente nel territorio, dove gli studenti hanno potuto valutare e considerare tutto quanto proposto durante il corso in un ambiente lavorativo.

Questo progetto ha permesso l’interazione tra il mondo della Scuola e quello della Protezione Civile e ha portato gli studenti ad acquisire preziose competenze extrascolastiche (autentica finalità dell'alternanza) attivando quando disposto dalla legge 107/2015 “Riforma dei sistema nazionale di istruzione e formazione”, che invita da un lato la scuola ad aprirsi alle conoscenze del mondo esterno, e dall’altro a conoscere il contesto esterno alle scuole, visitando ed interagendo con le organizzazioni del territorio che fanno della solidarietà e della informazione alla cittadinanza i punti cardine della loro azione di volontariato.

Ci pare doveroso a completamento di questa interessante esperienza ringraziare per la loro collaborazione la dirigente scolastica prof.ssa Maria Chiara Pardi, i Prof.ri Raffaella Ghezzi e Piermassimo Magni dell’I.I.S ARCHIMEDE, oltre alla Managing Director Laura Coppi della Corden Pharma Treviglio/Bergamo S.p.A. insieme ai suoi collaboratori Ing. Rosangela Locatelli - HSE Manager e Ing. Giuseppe Sacco - HSE Manager.




Galleria fotografica

  Inviato da admin   domenica 26 marzo 2017 - 21:38:06
stampa friendly crea pdf di questa news

Vai a pagina  [1] 2 3 ... 9 10 11
   
Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio e Gera d'Adda
Via Abate Crippa, 34/C - 24047 Treviglio (BG)
Tel. : +39 (0363) 419272 - Fax : +39 (0363) 419272 - E-mail :info@protezioneciviletreviglio.it
This site is powered by e107, which is released under the terms of the GNU GPL License.
Render time:3.0340sec0.0181di queries.queries DB37. Memoria in uso:14,729kb