Campi Elettromagnetici. Interesse di tutti, preoccupazione di pochi.
Esigue presenze al convegno organizzato dall’Associazione, ma eccellente l’interazione con il pubblico in sala

Convegno Campi elettromagnetici
Marco Villa
L’Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio continua nel suo impegno a favore della Città, in un’ottica di prevenzione a lungo termine.
Il progetto di rilevamento e studio dei campi elettromagnetici (CEM), operato nell’ambito della convenzione con l’Amministrazione comunale ha visto impegnati i Volontari in numerosi rilevamenti sul territorio, i cui risultati sono stati presentati il 2 dicembre 2010.
Al convegno, che si è tenuto nel tardo pomeriggio presso l’auditorium della Cassa Rurale di via Carcano, sono intervenuti per lo più gli addetti ai lavori, fatto salvo qualche cittadino interessato e l’Assessore Francesco Lingiardi, in rappresentanza del Sindaco.
I partecipanti hanno dimostrato grande interesse per l’argomento, e il loro desiderio di sapere, durante il dibattito, ha ottenuto approfondimenti esaurienti alle più disparate curiosità riguardanti i fenomeni elettromagnetici.
I relatori, Marco Villa , Federico Merisi hanno presentato i risultati delle ricerche, ponendo in evidenza la necessità di continuare a tenere monitorato il territorio, sebbene attualmente non presenti situazioni di criticità, né sulle linee dell’alta tensione, né sui ripetitori della telefonia mobile, oggetto di questa prima tornata di indagini.
Nell’occasione, il Presidente Gianni Perego ha tenuto a precisare che l’approccio verso le fonti di elettromagnetismo monitorate sul territorio è stato obiettivo e imparziale, avendo avuto come solo ed unico interesse una misurazione senza pregiudizi anche dei siti ritenuti più sensibili, come le scuole elementari Mozzi e Battisti.
Ma a fronte di una giusta preoccupazione per questi siti, con relativo stupore dei presenti, si è fatto notare che alcune fonti di intenso elettromagnetismo, si trovano anche in casa propria, ad esempio accendendo il forno a microonde o l’asciugacapelli (circa 2000 microT a 3 cm di distanza), dalla quale è opportuno e consigliato mantenere una minima distanza (almeno 15 cm) per evitare di essere interessati dall’intensa attività elettromagnetica che li riguarda, mentre sono in funzione.
La serata ha poi affrontato l’argomento secondo un approccio medico, valutando quanto i fenomeni elettromagnetici potrebbero avere delle connessioni con eventuali patologie cancerogene.
Secondo le autorità competenti, che si pongono in modo cauto rispetto al problema, non vi è un legame diretto con l’attività elettromagnetica; tuttavia sono stati definiti livelli massimi di emissione, in via del tutto precauzionale, affinché non si creino opportunità per innalzare continuamente le emissioni, in assenza di riscontri diretti di un rapporto causa-effetto.
La poca affluenza tuttavia non ha scoraggiato i volontari, i quali, pur dispiaciuti per non aver raccolto il consenso atteso (anche a fronte delle frequenti polemiche sul tema) continueranno nelle ricerche, aggiornando i dati in virtù delle nuove installazioni che progressivamente si rilevano sul territorio.
Aspettando un prossimo dibattito ringraziamo gli intervenuti, augurandoci di aver mezzo a fuoco eventuali criticità.
Suggeriamo infine agli interessati la disponibilità del materiale relativo alle ricerche ed al convegno sul nostro sito:

Il responsabile della comunicazione
Alessandro Giani


  Inviato da admin   venerdì 10 dicembre 2010 - 04:32:59
stampa friendly crea pdf di questa news

Lo "Zenale" agli onori della cronaca
Premiati gli alunni, la classe 3a B Grafico e l'Istituto per il concorso Inail sulla sicurezza dal rischio chimico. Soddisfazione.


Poster Vincente Concorso Inail
progetto grafico - Alessia Salvatori - 3aB Grafico - "Zenale-Butinone" Treviglio
La Scuola protagonista. L'Istituto cittadino di scuola superiore "Zenale e Butinone" è tornato ancora una volta agli onori della cronaca: dapprima come vincitrice del concorso Inail 2009 sulla sicurezza dal rischio chimico, venerdì 25 novembre alla presenza dell'Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio, dell'assessore provinciale alla protezione civile di Bergamo Fausto Carrara, del sindaco di Treviglio Ariella Borghi e dei rappresentanti di grossi complessi industriali a rischio chimico, la Farchemia per il tipo di lavorazione e produzione e l'Eurogravure per gli elementi che usa per la stampa.
Il concorso Inail 2009 ha visto prima a livello nazionale, Alessia Salvatori, della 3a B (indirizzo Grafico) anno scolastico 2009-2010 premiata con mille euro; premiati anche la classe (pure mille euro) e l'Istituto (duemila euro).
Nella mattinata di venerdì 25 novembre la Protezione Civile (presidente Gianni Perego, vicepresidente dott. Federico Merisi) si è complimentata con i destinatari dei riconoscimenti: alla ragazza e alla classe sono stati consegnati gli attestati di lode. Encomi anche per le docenti (Lucia Locatelli e Miriam Degani) con le quali si sono complimentati anche il sindaco Borghi, la dirigenteGloria Albonetti, l'assessore provinciale Carrara; un plauso anche alla vicepreside Carla Bonfichi.
La prof.ssa Albonetti ha invitato i ragazzi a studiare bene la chimica; il sindaco Borghi ha sottolineato la volontà e le capacità realizzative invitando ad esporre i "manifesti prodotti" e premiati in occasioni di pubblici incontri; l'assessore Carrara ha fatto cenno ad alcuni degli interventi dell'Amministrazione provinciale per la difesa da rischio chimico e da altri rischi.
Con la scuola, con la Protezione Civile si sono complimentati anche i due portavoce delle due realtà industriali intervenute alla manifestazione: Claudio Lebbolo per Eurogravure, Giuseppe Sacco e Camillo Pulcina per la Farchemia i quali hanno dichiarata la disponibilità delle aziende a collaborare con l'Istituto

VOS - Il Popolo Cattolico - 3 dicembre 2010










- Galleria fotografica

- Riconoscimento di Alessia Salvatori

- Riconoscimento alla 3 B Grafici "Zenale - Butinone " Treviglio

  Inviato da admin   sabato 04 dicembre 2010 - 20:53:22
stampa friendly crea pdf di questa news

I campi elettromagnetici e le misurazioni
Convegno Campi elettromagnetici
Previsiti interventi all'aperto e nelle case di civile abitazione. I possibili effetti sulla salute: rischi o non esistono o sono molto bassi. Le rilevazioni finora condotte.

L'associazione Volontari della Protezione civile di Treviglio dimostra sempre di più di quanto abbia a cuore il territorio per quanto ad essa compete in ricerche, analisi e iniziative. L'attaccamento al territorio è formalizzato dali interventi sul territorio cittadino, effettuando misurazioni che danno luogo a una mappatura più estesa e capillare e a maggiori e migliori informazioni ai trevigliesi. Si, la mappatura, delle misurazioni dei campi magnetici, ovvero di quanto la gente ama sapere sul nostro territorio comunale. Si tratta di una significativa segnalazione del vicepresidente dott. Federico Merisi, condivisa dal presidente Gianni Perego al quale piace ricordare che "il campo elettrico è una regione di spazio in cui si risente l'effetto di una forza di tipo elettrico, dovuta alla presenza di corpi elettricamente carichi; mentre il campo magnetico è una regione di spazio nella quale si manifestano azioni magnetiche, dovute a interazioni fra dipoli (sistemi si due cariche) magnetici, oppure generato da conduttori percorsi da corrente elettrica". Il dott. Merisi puntualizza: "l'elettricità, infatti, entra nelle nostre case non solo tramite fili della luce, ma anche sotto forma di onde, onde elettromagnetiche".
Per tutte le volte che su questo argomento il nostro giornale ha fornito le informazioni, con interviste varie rilasciate da dott. Merisi, riteniamo che i nostri lettori abbiano acquisito sufficienti notizie.
Quest'anno i Volontari della Protezione Civile cittadina hanno scelto di impegnarsi nelle misurazioni dei campi elettromagnetici, con una serie di interventi all'aperto e nelle case di civile abitazione. Come al solito, i risultati sono molto interessanti, e saranno oggetto di un convegno il prossimo giovedì 2 dicembre, dalle ore 17,30 alle 19,30 presso l'Auditorium della Cassa Rurale in città, via Carcano 15 (ex complesso Canossiane).
Insiste il presidente Perego:"Da qualche anno a questa parte sta crescendo l'interesse generale per i possibili effetti negativi sul corpo umano, dovuti all'esposizione alle microonde, cioè a radiazioni elettromagnetiche con lunghezza d'onda compresa fra 1 metro (300Hz) e 1 millimentro (300 GHz). Le microonde sono utilizzate per ponti radio, cellulari GSM, comunicazioni satellitari, radar, forno a microonde, e addirittura per alcuni tipi di armi".
A riferire dull'argomento è anche Marco Villa, volontario responsabile degli interventi: "nelle nostre case entrano onde ettromagnetiche di vario tipo, le più note sono rappresentate dalla luce solare. Ma nelle nostre case abbiamo onde prodotte artificialmente da sistemi radio, telefonini, computers, elettrodomestici. Tutte le onde elettromagnetiche trasportano energia; l'esempio più semplice ed evidente è costituito dal forno a microonde, che cede energia, trasformata poi nel calore necessario alla cottura; è lo stesso effetto del telefonino, con una differenza sostanziale: l'energia è molto minore, e quindi non abbiamo la cottura, ma solo un riscaldamento locale dei tessuti".
Interessante pure il contributo di Alberto Rottola, volontario impegnato nelle misure: "gli elettrodotti e l'impianto elettrico di casa generano deboli campi elettromagnetici, ma poichè la loro frequenza è molto bassa, non producono onde elettromagnetiche; però i campi associati a onde si propagano a grande distanza, mentre i campi originati dalle linee elettriche si fermano a breve distanza da esse. E ciò vale anche per i comuni elettrodomestici".
"Per quanto riguarda gli effetti sulla salute - conclude Perego - bisogna distinguere fra i campi a bassa frequenza, generati dalle linee elettriche, e i campi ad alta frequenza, quelli dei cellulari. I primi sono studiati da più di trant'anni, e i rischi o non esistono, o sono molto bassi; gli altri sono oggetto di studio dall'inizio degli anni 90, per cui, anche se le conclusioni sono effettivamente simili, c'è ancora qualche cautela; infatti, non c'è la cosidetta dose-effetto, perchè manca un valore soglia oltre il quale è sicuro il danno biologico".

Prosegendo nella ormai consueta linea di informazione-prevenzione - fa notare il dott. Merisi - l'Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio ha condotto le rilevazioni dei campi elettromagnetici a Treviglio, al fine di fornire dati certi e attuali a tutta la popolazione.

S.V. - Il Popolo Cattolico - 27 novembre 2010
  Inviato da admin   sabato 27 novembre 2010 - 20:10:00
stampa friendly crea pdf di questa news

Convegno "Noi e i campi elettromagnetici"
La locandina del convegno
progetto grafico Ilaria Sangalli - 4b Grafico - Zenale Butinone - Treviglio






L'Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio e Gera d'Adda invita la cittadinanza trevigliese al convegno

"Noi.. e i campi elettromagnetici"

che si terrà il 2 Dicembre 2010 alle ore 17,30
presso l'auditorium della Banca di Credito Cooperativo - CRA di Treviglio - via C. Carcano n.6

Nell'occasione verranno presentati gli elaborati relativi ai dati rilevati nel Comune di Treviglio.





Il programma del convegno:

- Apertura Convegno (ore 17,30)

- Introduzione (Alessandro Giani - Gianni Perego)

- Relazione Tecnica (Marco Villa)

- Relazione Medico-Scientifica (Federico Merisi)

- Dibattito

- Conclusione (ore 19,30)






- Vedi le diapositive dell'intervento di M.Villa

- Vedi le diapositive dell'intervento di F.Merisi

- Vedi il riassunto dei dati rilevati a Treviglio

- Galleria fotografica




  Inviato da admin   giovedì 04 novembre 2010 - 13:28:15
stampa friendly crea pdf di questa news

Appuntamento alla 6^ edizione de "Il Paese Senza Errori" di Cologno al Serio
La locandina della manifestazione
La locandina della manifestazione
Anche quest'anno la nostra Associazione è stata invitata alla sesta edizione della manifestazione "Il Paese senza errori", organizzata dall'associazione "Dentro la storia ... strada facendo" che si terrà il 30 maggio 2010 in Piazzale Mercato a Cologno al Serio con inizio alle ore 10 e termine alle ore 19.

La manifestazione è dedicata ai bambini e ai ragazzi fino ai 14 anni che potranno divertirsi scegliendo tra le varie attività artistiche, sportive e sociali.
Nello stand della nostra associazione verranno proposti giochi-quiz che fanno riferimento alle tematiche sulla sicurezza in casa e nella scuola che i volontari propongono durante l'anno nelle scuole elementari e medie.

Per ulteriori informazioni del programma della festa rimandiamo al sito dell'associazione "Dentro la storia ... strada facendo" www.dentrolastoria.org .

Appuntamento a Cologno al Serio.


Scarica il depliant della manifestazione


  Inviato da admin   martedì 18 maggio 2010 - 00:02:46
stampa friendly crea pdf di questa news

Adunata Nazionale Alpini a Bergamo 7-8-9 maggio 2010
Quest'anno si è tenuta a Bergamo l'Adunata Nazioanle degli Alpini e Treviglio ha avuto la sua parte in questa grande manifestazione. Infatti, se pur la maggiorparte delle iniziative si sono svolte nella città di Bergamo, non sono mancate occasioni di coinvolgimento della nostra Associazione sul territorio Trevigliese.
Treviglio, grazie alla sua strategica collocazione geografica, è stata un crocevia rilevante per i numerosi Alpini che hanno scelto il treno come mezzo per muoversi in direzione del capoluogo di Provincia. Circa 20.000 persone sono infatti transitate presso le due stazioni cittadine, costantemente presidiate dai nostri volontari, che con impegno e spirito di collaborazione hanno operato in perfetta sintonia con il comitato organizzatore della città di Treviglio.
Inoltre, circa 1.500 Alpini hanno pernottato presso le strutture messe a disposizione dall'Amministrazione Comunale, in direzione delle quali sono stati indirizzati anche altri avventori, provenienti da diverse regioni italiane.
Il lavoro della Protezione Civile si è quindi notato in più occasioni, dal presidio dei c.d. "Posti Tappa" (Gazebo dislocati sul territorio per soddisfare tutte le esigenze informative), cui hanno partecipato diversi gruppi comunali e associazioni del C.O.M. "Bassa Bergamasca", al coordinamento della sfilata di Sabato pomeriggio, svoltosi in piena collaborazione con la Polizia Locale.
Il risultato è dunque più che soddisfacente e riteniamo doveroso porgere un sentito ringraziamento al gruppo degli Alpini di Treviglio, per averci conferito un incarico così delicato, oltre che naturalmente a tutti i gruppi e associazioni di Protezione Civile, che hanno reso possibile il costante presidio del territorio.

Alessandro Giani
Resp. Comunicazione
Ass. Vol. Protezione Civile Treviglio e Gera d'Adda
  Inviato da Alessandro Giani   martedì 11 maggio 2010 - 09:57:41
stampa friendly crea pdf di questa news

Attestati di riconoscimento ai nuovi piccoli volontari di Protezione Civile di Treviglio
4^ B A.Mozzi
4^ B 'A.Mozzi'
4^ A A.Mozzi
4^ B 'A.Mozzi'
Anche quest'anno la nostra associazione è impegnata nelle scuole elementari ("C.Battisti", "A. Mozzi" e "Collegio degli Angeli") e scuole medie della nostra città con il progetto "Scuola Sicura".
Il progetto consiste in una serie di corsi di informazione e formazione che hanno il fine di sviluppare negli alunni delle scuole il concetto della prevenzione del pericolo e sensibilizzarli sulle attività di protezione civile.
I corsi tenuti dai volontari Gianni Perego, Rita Ardenghi, Federico Merisi, Patrizia Aloardi, Giancarlo Zavatti e Marco Villa riguardano "La Protezione Civile", "Il fuoco" e "I pericoli nella casa" e vengono svolti con il supporto della proiezione di diapositive e dei testi pubblicati dalla nostra associazione, in particolare "Sbandi il coniglietto sbadatello" e "Sbandi - I pericoli in casa".
Alla scuola elementare "A.Mozzi", a seguito del corso, i volontari Gianluigi Rocchi e Tina Preziuso hanno raccontato agli alunni le loro esperienze tra i terremotati dell'Abruzzo durante le tre missioni svolte lo scorso anno nel campo di Paganica (AQ), suscitando curiosità ed interesse tra i bambini che hanno rivolto loro numerose domande.









  Inviato da admin   domenica 18 aprile 2010 - 17:20:04
stampa friendly crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 10
   
Associazione Volontari della Protezione Civile di Treviglio e Gera d'Adda
Via Abate Crippa, 34/C - 24047 Treviglio (BG)
Tel. : +39 (0363) 419272 - Fax : +39 (0363) 419272 - E-mail :info@protezioneciviletreviglio.it
This site is powered by e107, which is released under the terms of the GNU GPL License.
Render time:1.7462sec0.0170di queries.queries DB36. Memoria in uso:14,718kb